Associazione Nuovamente    via dello Scalo 21/3    40131 Bologna    Tel. 051 6493767   Fax 051 6494167  
Il progetto STRADE

Il progetto STRADE - sostenuto dalla Regione Emilia Romagna grazie al Fondo Sociale Europeo e al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzato in partenariato con Techne di Forlì e il Consorzio Provinciale Formazione Professionale di Ravenna. - nasce dalla necessità di creare una rete tra i soggetti che operano sul territorio nazionale nel settore della formazione e dell'orientamento occupazionale di persone in esecuzione penale. Il lavoro è consistito nella realizzazione di una “banca strumenti” e di una guida multimediale con consigli e strumenti per entrare nel mondo del lavoro.


La “banca strumenti”: 120 iniziative realizzate in Italia dal 2001 ad oggi per la formazione e l'avvio professionale dei detenuti organizzate da cooperative, associazioni ed enti pubblici locali; 120 “buone pratiche” per il reinserimento del detenuto rese disponibili per una fruizione libera e “orizzontale” dagli enti promotori e consultabili nei siti www.nuovamente.org e www.equalpegaso.net.


Un anno di lavoro per ricercare le esperienze più significative ha rilevato una grande ricchezza di interventi che da locali possono trovare una più estesa applicazione e diventare punti di partenza per proposte originali e innovative a patto che ci siano dei canali di comunicazione e condivisione. Il nostro progetto ha rappresentato un primo passo in questo senso: pubblicizzandoli, i vari interventi diventano degli utili strumenti e dei punti di riferimento per un agire orientato e consapevole di associazioni e operatori del settore.


La guida multimediale: una serie di risorse di facile consultazione per riaffacciarsi sul mondo del lavoro. Se la “banca strumenti” è rivolta per lo più agli operatori nel settore ed ha come scopo quello di fornire una panoramica delle iniziative ed un contributo verso un lavoro integrato e in rete dei soggetti che operano nel settore, la guida multimediale si rivolge in primo luogo ai diretti interessati – detenuti ed ex-detenuti – e fornisce degli strumenti pratici per conoscere meglio il mondo del lavoro. In una prima sezione abbiamo raccolto informazioni pratiche (tradotte anche in inglese, arabo e rumeno) – come scrivere una lettera di presentazione e compilare un Curriculum vitae; quali sono i centri per l'impiego e gli enti che offrono consulenza ed orientamento (nel territorio di Bologna, Ravenna Forlì e Cesena); i diritti dei lavoratori e le principali categorie contrattuali – per muovere i primi passi fuori dal carcere. La seconda sezione è invece un vero e proprio documentario sul difficile rapporto tra il mondo del lavoro e chi si prepara ad uscire o è già uscito dalla reclusione : i nostri operatori hanno realizzato dei video in cui vengono illustrate le caratteristiche di un colloquio di lavoro (quale atteggiamento assumere, come comunicare la reclusione, come valorizzare la propria formazione) e le strategie per comunicare al meglio eventuali problemi.

Si ringraziano le strutture promotrici dei 120 progetti per l'adesione a questa iniziativa e per aver autorizzato la pubblicazione del materiale sulla rete.